,

Il museo di Rodin a Parigi: l’arte fuori dai soliti circuiti

Cosa vedere al Museo Rodin di Parigi

Museo Rodin Parigi

Vista dal Musèe Rodin, Parigi

Il museo Rodin è situato nel cuore di Parigi, nei pressi de L’Hotel des Invalides.
È un museo piccolo, che raccoglie la vita e le sculture di Auguste Rodin, uno dei più importanti scultori francesi.

È allestito nello splendido palazzo in stile rococò dove l’artista ha vissuto gli ultimi anni della sua vita. Proprio perché piccolo e raccolto, è adatto a chi non ama i grandi musei. Si visita infatti tranquillamente in poche ore.

Hotel Byron, sede del Musèe di Rodin, Parigi

Offre una ricchissima collezione delle opere di Rodin ma anche un bel giardino dove sono esposte le opere più importanti. L’atmosfera del giardino è serena e romantica. Ci sono laghetti, alberi e panchine dove fermarsi ad assaporare l’aria parigina. Da vivere senza fretta.

Cosa fare nel museo di Rodin a Parigi?

Ecco una lista che vi mostra cosa fare al museo di Rodin di Parigi

1. Il giardino del musée Rodin

Prima di tutto, presi biglietti, mappa e audio guide, dirigiti verso i vialetti e le aiuole del giardino, un vero incanto francese, utilizzato spesso anche come set cinematografico.
Le opere sono disseminate in bella vista intorno al museo, nel giardino che, se la giornata è soleggiata, è sicuramente la parte più bella del museo e si può visitare anche separatamente.

 

museo rodin Parigi

Hôtel des Invalides, Parigi

2. Le Penseur

Subito, all’inizio del percorso, ti accoglie Il Pensatore, ne avrai sentito parlare. Rappresenta un uomo immerso nei suoi pensieri, il cui corpo possente è segno di forza fisica e spirituale. Alle spalle, sullo sfondo, con effetto sorprendentemente fotografico, si staglia la cupola dorata de Les Invalides.

Museo Rodin Parigi

Il Pensatore, Musée Rodin | Parigi

Il Pensatore è esattamente come lo immagini dalle foto: intenso, imponente, emozionante. È il simbolo dell’uomo moderno, che si sofferma a riflettere sul destino e sui travagli dell’esistenza.
Fermati vicino alla statua e pensa anche tu! Solo per un attimo e per una foto prima di continuare la tua visita.

3. Le statue di bronzo nel giardino 

Lasciati attrarre dalle straordinarie statue del giardino: quella di Honorè de Balzac, il genio della letteratura francese, il monumento a Victor Hugo, al Conte Ugolino con i suoi figli e le statue di Adamo ed Eva.

Museo Rodin Parigi

Auguste Rodin, il Conte Ugolino e i suoi figli, Musée Rodin, Parigi

4. Les Bourgeois de Calais

Non puoi mancare I Borghesi di Calais, lo struggente gruppo in bronzo che Rodin realizza nel 1889. Raffigura un episodio della Guerra dei Cento Anni in cui sei borghesi si sacrificano per i concittadini consegnando la loro vita al re d’Inghilterra. Sono rappresentati con la corda al collo e la camicia da prigionieri in un’espressività che trasmette pienamente il senso di miseria e di sacrificio.

Museo Rodin Parigi

I borghesi di Calais, Musée de Rodin

A questa opera di Rodin si ispira la monumentale scultura in bronzo di Jan Hus in Staroměstské Náměstí (Piazza della Città Vecchia) a Praga: realizzata nel 1915 da Ladislav Šaloun, rappresenta il predicatore ceco Jan Hus circondato dai suoi seguaci.

5. La Porte de l’Enfer 

Ma la mia preferita è senza dubbio La Porta dell’Inferno, un vero capolavoro. È un portale monumentale e straordinario, non portato a termine, in cui sono raffigurati in bassorilievo 180 personaggi ispirati alla Divina Commedia. È alta sei metri, largo quattro e un metro di spessore, un vero incanto.

Museo Rodin Parigi

La Porta dell’Inferno, Musée Rodin | Parigi

Museo Rodin Parigi

Porta dell’Inferno, dettaglio | Musée Rodin | Parigi

6. Fugit Amor 

Altro gruppo scultoreo da ammirare è Il Bacio (Fugit Amor). È scolpito in marmo bianco ma riprodotto più volte in marmo e bronzo senza perdere mai la sua forza nel trasmettere disperazione e angoscia. Raffigura Francesca da Rimini che si abbandona al suo amato Paolo, acrobaticamente intrecciati l’uno all’altro. Il bacio degli amanti è raffigurato con talmente tanta potenza emotiva che da solo vale una visita al museo.

Museo Rodin Parigi

Il Bacio, Musée Rodin | Parigi

7. Il musée Rodin all’interno 

Naturalmente una cosa da fare nel museo di Rodin a Parigi è entrare all’interno dello splendido Hotel Byron, la dimora di Auguste Rodin. Il museo é un archivio di sculture, dipinti, fotografie, statue e bozzetti di prova. Si trovano anche capolavori acquistati da Rodin: di Van Gogh, Picasso, Munch e Monet oltre alle opere della sua amata compagna ed allieva Camille Claudel.

Museo Rodin Parigi

Auguste Rodin, La Cathédral, marmo, 1908, Musée Rodin

8. Pétit café e bistrot 

Un’altra cosa da fare al museo di Rodin a Parigi è prendersi una pausa al ristorante coperto di boccioli di rosa in mezzo al giardino. Un piccolo bistrot dove mangiare o bere qualcosa: io ho preso solo il caffè e già quello da solo mi è parso caro.

Museo Rodin Parigi

Statua in bronzo, Musée Rodin | Parigi

9. Il Parco del musée Rodin 

Infine, goditi i tre ettari di parco. Se capiti nel periodo primaverile lo apprezzerai particolarmente: lasciati avvolgere dai profumi della gran varietà di piante e fiori, cammina lungo i viali fiancheggiati dagli alberi di tiglio e assapora questo paradiso di calma e natura.
C’è tempo e spazio per leggere, disegnare, lasciarsi ispirare, prendere il sole o anche solo godersi la giornata.

Attenzione che al museo Rodin di Parigi:

l’audioguida é ben realizzata ma non disponibile in italiano. Consiglio di leggere informazioni sull’artista e sulle sue opere più celebri prima di andare, per poter vivere maggiormente il museo e l’arte di Rodin;

in caso di pioggia non si può apprezzare il giardino. Consiglio di visitare il museo in una bella giornata di sole in modo da poter ammirare anche il giardino;

manca l’aria condizionata, il che può essere un po’ fastidioso se la giornata è calda.

Per il resto, buon viaggio a Paris! Fatemi sapere le vostre impressioni!


Musèe de Rodin
rue de Varenne 79, 7° arrondissement – Paris
Orari: 10:00-17:45

Orario Giardino e Bar: aperto fino alle 18

Come arrivare:
In metro: Linea 13 della metro Varenne, Invalides si arriva in 8 minuti a piedi
In autobus:, autobus 69-82-87-92

Ricordatevi che il lunedì é chiuso.
Per chi non ha il museum pass il biglietto costa 12€

28 commenti
  1. Ally Blue
    Ally Blue dice:

    ho letteralmente amato questo museo ! suggestivo e rimanda un senso di pace. ci sono stata in una caldissima giornata di agosto e mi sono fermata un pò ad ascoltare la musica e godere di pò di fresco ed ombra in un panchina nei giardini! un incanto assoluto !!

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Io sono stata a gennaio e sono stata molto fortunata a trovare una bella giornata di sole. Ad agosto deve essere un’oasi assoluta! Arte, musica, libri in un angolo di paradiso! 😚🤗

      Rispondi
  2. anna
    anna dice:

    Parigi è cosi tanta che è impossibile vedere tutto tutto, a meno che non ci si abiti. Io ci sono stata una settimana, ma questo Museo di Rodin mi ha colpito, per la sua semplicità e anche perchè piccolino. Il giardino deve essere proprio un incanto! Me lo segno per la prox volta che volerò a Parigi

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Si è vero Anna, Parigi ha una storia e un patrimonio artistico immenso! Vorrà dire che ritorneremo più volte! 😘

      Rispondi
  3. Carola
    Carola dice:

    Grazie Francesca! Se vai spesso a Parigi (beata!) è un posto molto tranquillo dove trascorrere qualche ora.nell’arte a cielo aperto 😊

    Rispondi
  4. Marzia
    Marzia dice:

    Ecco un altro posto che aggiungerò alla lista dei posti da visitare a Parigi! Spero di intraprendere presto questo viaggio❤️
    P.s. so già che adorerò il giardino!

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Parigi è talmente dietro l’angolo che basta poco per andare. Ma quanti posti da visitare anche sul mio taccuino!! Spero che ti piacerà 😊😘

      Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Ciao Silvia! Questa è stata la mia seconda volta a Parigi. La prima non ho potuto mancare il Louvre, immenso in ogni senso. Questa volta mi ha guidato la mia amica parigina e Rodin é stata una bella scoperta. Ovviamente tutta un’altra cosa rispetto al Louvre, ma bello anche e proprio per questo!

      Rispondi
  5. Laura
    Laura dice:

    Sono stata diverse volte a Parigi ma il museo Rodin non l’ho visitato. Mi hai fatto venire una gran voglia di tornarci 😍

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Cara Laura, hai la scusa per tornare! 😁 Tra un aperitivo e un giro a Le Marais, un salto meditativo da Rodin! 😊🤗

      Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Ciao Dani! Anche per chi ha i bambini è un museo abbordabile, perchè abbastanza veloce da vedere (se vuoi), all’aperto e con legami all’Italia (Dante). Potrebbe risultare più coinvolgente di un museo grande e di grido ma improponibile con i bambini.

      Rispondi
  6. Simona
    Simona dice:

    La possibilita’ di visitarlo in giornata e senza troppa folla lo rende molto affine a cio’ che prediligo. Normalmente quando c’e’ troppa folla e troppa fretta evito direttamente perche’ so che non mi resterebbe nulla dopo la visita. In questo caso invece ci andro’ molto volentieri perche’ mi ha colpito molto. Bel suggerimento grazie!

    Rispondi
  7. Raffaella
    Raffaella dice:

    Ho un debole per questo museo, il suo giardino e il suo parco. Poco tempo fa ho dedicato un articolo nel mio blog ai parchi di Parigi e ho voluto inserire anche questo piccolo gioiello che mi ispira tanta pace e tranquillità!

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Si Anna, una parte del giardino espone molte opere di Rodin. Il resto del parco per passeggiare, pensare meditare…sull’esempio del Pensatore!

      Rispondi
  8. Raffi
    Raffi dice:

    Che meraviglia. Quelle di cui scrivi sono tutte opere che ho studiato e incontrato solo sui libri e che devo proprio ammirare di persona. Grazie dello stimolo.

    Rispondi
    • Carola
      Carola dice:

      Raffi, anch’io l’ho amato per lo stesso motivo! Ho sentito fin da subito un interesse personale, se non altro sapevo di cosa si trattava! 🙂

      Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.